BIRRIFICIO MENARESTA

il

Ciao a tutti,

Oggi vorrei parlare del Birrificio Menaresta, delle persone che ne fanno parte e della loro produzione Birraria.

Ho conosciuto il Birrificio e Marco rubelli a fine agosto del 2016 e la cosa che più mi colpì ancor prima di assaggiare le loro Birre fu, la cortesia e il sorriso, vedevo in lui la contentezza nel raccontarmi quello che amavano fare e l’interesse in quello che gli proponevo io. Feci una bella scorta di bottiglie e andai a casa soddisfatto e lo fui ancora di più buttando via pochi giorni dopo i vuoti. Avevo bevuto alcune eccellenze, la famosa 22 La verguenza o la 2 di picche, lasciti dall’ottimo Marco Valeriani che ormai era in quel di Hammer o alcune produzioni storiche del Birrificio come la San Dalmazzo o la Flora o la stessa Golosa.

E’ il classico caso, dove il contenuto si sposa alla grande con il packaging, molto carine e invitanti le etichetta e il loro Balabiott per finire alla pura e semplice degustazione.

Nei nostri ordini di gruppo è ormai un riferimento importante, esistono anche alcuni casi di adorazione (Angelo sangalli e il suo http://improntabirra.blogspot.it/) e di presenza fissa alla Tap Room il sabato ma non è il solo, quelle poche volte che sono riuscito ad andare anche io, ti lascia sempre quella sensazione famigliare, di compagnia bonaria, di soddisfazione.

Complimenti a tutti, continuate a sorprenderci…….

http://www.birrificiomenaresta.com
https://www.facebook.com/birrificiomenaresta

Prendo spunto da un bell’articolo datato 2015 (tratto da http://www.aislombardia.it) per raccontare un po’ la loro storia:

“Il Birrificio, completo di spaccio aperto al pubblico, è entrato in produzione nel 2007. Almeno, questo è l’anno della prima cotta. Ma Enrico Dosoli e il cugino Marco Rubelli, i soci fondatori, il progetto l’avevano buttato giù, nero su bianco, già nel 2005. Dosoli a dire il vero, da studente universitario di Agraria si era già fatto prendere la mano e trafficava con i kit per rifornire di birra autoprodotta le feste con gli amici. «Non che fosse un granché», ammette ora serenamente, «ma al momento andava bene e tra una festa e l’altra credo che il virus della birra artigianale mi abbia contagiato». Dai primi kit all’all grain il passo è stato breve e rapido, qualcosa in più c’è voluto invece per realizzare l’impianto in collaborazione con un’azienda che da poco si affacciava sul mercato della produzione della birra ma, appunto, nel 2007 i motori erano finalmente accesi.

Per essere un birrificio giovane e giovanile (Dosoli è del ’77, Rubelli del ’73) nella scelta del nome del birrificio, di alcune birre e del logo i due fondatori rivelano un notevole attaccamento alla loro realtà locale. Menaresta è, infatti, il nome della sorgente dalla quale nasce il fiume Lambro e nel logo compare la “sperada” ovvero la complicata acconciatura femminile in uso in Brianza fino all’inizio del ‘900. Il Lambro, va detto, è fiume discusso ma, almeno nella zona di Carate, i suoi tempi peggiori sono ormai alle spalle e il Parco della Valle del Lambro è gratificato da una natura verdeggiante e ricca. Ricca anche di fiori di sambuco che i ragazzi del Menaresta raccolgono in stagione, fanno essiccare e buttano a profusione in una birra che, per quanto ovviamente stagionale, è a nostro gusto una delle loro eccellenze: la Flora Sambuco. Non è l’unica, va detto, perché il team del Menaresta è partito da subito con birre molto ben fatte, a dimostrazione che l’entusiasmo è sempre andato di pari passo con la perizia tecnica. San Dalmazzo, blond ale sottilmente luppolata, Felina, strong ale impreziosita da un cenno di cannella, Dirk, brown ale intensa, sono le prime a vedere la luce e a far scoprire agli appassionati il nome del Menaresta.”

LE BIRRE:

beverascigherasan-dalmazzopan-negarfelinadirkfloragabianafigueirafumata-biancagolosapipaverguenzaverguenza-summerverguenza-xmas2-di-picchewhite-ipa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...